SYS Piscine Spa Business Specialist gli specialisti del benessere
/ by /   News / 0 comments

L’ Idromassaggio per il benessere del corpo

Come e quanto utilizzarlo per godere dei benefici del massaggio in acqua.

Il benessere fisico apportato dall’idromassaggio è legato alla purificazione del corpo e alla depurazione attraverso la stimolazione del sistema circolatorio favorendo l’accelerazione del metabolismo.

In questo modo l’organismo si risveglia e diventa più attivo,  il micro massaggio delle bolle d’aria e quello più intensivo dell’acqua favorisce la stimolazione del sistema vascolare, riattivando tutte le aree del nostro corpo, infatti i capillari si dilatano e aumenta la velocità della circolazione periferica; i muscoli si tonificano e i tessuti sono sollecitati a un riequilibrio del loro metabolismo , le bollicine gassose, emesse da ugelli regolabili, rompendosi colpiscono l’epidermide provocando direttamente un micromassaggio che stimola la circolazione tutta la  muscolatura.

L’effetto benefico è anche legato alla temperatura dell’acqua e alla potenza del getto che può essere regolata per godere di benefici differenti distendendo e donando relax.  La temperatura (quella ottimale è sui 35/36 gradi) che la pressione dell’acqua sono regolabili e comunque il getto è stato studiato in modo da non arrecare danni a chi si avvicinasse troppo all’ugello.

Apporta numerosi benefici al nostro corpo, aumentandone la pressione arteriosa e stimolando la circolazione. L’idromassaggio consiste in un bagno all’interno di vasche particolari che producono molteplici getti di acqua contenenti una miscela di aria e ozono e profumi d’essenze naturali.

 

LE 7 REGOLE PER UN BUON IDROMASSAGGIO

Quanto tempo al giorno bisogna utilizzare l’idromassaggio

La prima regola è non utilizzarlo tutti i giorni. Per rendere l’epidermide levigata e tonica non bisogna immergersi tra i getti dell’idromassaggio per più di 20 minuti e praticarlo solo 2-3 volte alla settimana.

Cura del corpo, come agevolare la purificazione del corpo

Fare uno scrub  purificativo esfoliando e trattando la pelle prima di immeggersi nell’acqua, eliminando così tutte le cellule impurità della pelle

La temperatura ideale per l’idromassaggio

La temperatura ideale per un bagno rilassante è tra i 32 e i 37 gradi mentre la pressione dell’acqua deve essere moderata, per evitare un’eventuale rottura dei capillari.

Idromassaggio e benefici sull’ epidermide

Piccoli aneddoti per purificarsi e rendere la pelle più mordida e vellutata,  si possono sciogliere nell’acqua due cucchiai di bicarbonato e qualche goccia di oli essenziali profumati. Si possono disciogliere speciali sali a base di magnesio e potassio e sale marino al fine di godere a pieno dei benefici della talasso terapia e dell’assorbimento attraverso l’osmosi cutanea delle sostanze minerali necessarie al nostro organismo

Essenze balsamiche ed olii essenziali , la scelta migliore per il tuo relax

Il nostro consiglio è quello di scegliere oli essenziali specifici, a base di latte, biancospino, ippocastano e pompelmo, che lasciano la pelle levigata e tonica.  L’effetto dell’idromassaggio sulla Cellulite diventa ancora più intensivo utilizzando l’olio essenziale allo zenzero o al cipresso con effetto tonificante e drenante.

Cura del corpo post Idromassaggio

Distendersi per 15 -20 minuti  coccolati dal tepore di un accappatoio per consentire al corpo di adattarsi alla temperatura esterna e permettere alla pressione sanguigna di ristabilirsi successivamente all’alterazione di calore causata dal trattamento idromassaggio

Idratazione della pelle e Massaggio manuale

Sarebbe opportuno dopo una seduta di idromassaggio e dopo aver disteso il corpo e aver ristabilito la pressione del sangue, ricevere un massaggio rilassante, un trattamento specifico per un rilassamento al top

EFFICACIA E CONTROINDICAZIONI

L’idromassaggio non è consigliato alle persone che soffrono di pressione bassa e fragilità capillare, così come non è raccomandato a persone anziane, bambini, donne incinte, cardiopatici e persone molto debilitate.

Scopri la nostra gamma di Minipiscine e vasche idromassaggio. 

Tags: ,

spa business specialist
/ by /   News / 0 comments

WELLNESS IN EUROPA – previsioni e sviluppo turistico

Centro Benessere, wellness, l’organizzazione del Global Wellness Summit (GWS), che ogni anno organizza una conferenza indirizzata ai leader internazionali del settore del benessere, ha realizzato un’indagine per scoprire quale sarà il futuro a cui il wellness andrà incontro nei prossimi mesi, interpellando i propri partner europei, tra i quali non figurano solamente amministratori delegati delle aziende che si occupano di spa, beauty e viaggi, ma anche economisti e ricercatori.

Secondo il GWS, l’Europa rappresenta a livello mondiale il cuore pulsante del turismo del benessere e del mercato del beauty, attirando una buona parte di tutto il flusso turistico internazionale. Susie Ellis, Chairman e CEO del Global Wellness Institute, ha affermato che l’Europa, per mantenere questo suo primato in un contesto nel quale anche altri paesi stanno implementando il mercato del wellness, deve necessariamente puntare sull’innovazione.

Sono cinque i punti cardine sui quali si strutturerà la strategia per affrontare il nuovo mercato turistico sempre più esigente ed in evoluzione:

1 – Investimenti e innovazioni per il mercato del wellness europeo
In futuro l’Europa dovrà focalizzarsi sull’innovazione, puntando anche su offerte “creative” legate al benessere e su investimenti (anche da parte di privati) sia per modernizzare vecchie strutture esistenti, sia per la costruzione di nuovi centri.

2 – Forte crescita del turismo legato al benessere
Il settore del turismo sarà in forte crescita, ma sarà il turismo legato in particolar modo al wellness a godere dello slancio maggiore. L’impatto economico sarà molto forte: si prevede, infatti, un aumento del turismo del 2,8% all’anno nel corso del prossimo decennio. Le mete più richieste sono quelle del nord e del centro Europa, ma crescerà anche il sud, specialmente in Italia, Spagna e Portogallo.

3 – Focus su natura, pace e tranquillità
La frenesia in cui si è immersi quotidianamente fa nascere il desiderio di vivere momenti di totale tranquillità e di vicinanza con la natura. Le strutture ricettive dovranno puntare su pochi concetti chiave: calma, semplicità, contatto con la natura e spiritualità; anche la localizzazione strategica in posti particolari e, perché no, insoliti potrà giovare ai centri che offrono ai propri clienti percorsi di benessere incentrati sui concetti chiave precedenti.

4 – Spa 2.0: l’ascesa del benessere “lampo”
In Europa ha sempre primeggiato e raccolto un ampio consenso il trend di pacchetti benessere prolungati nel tempo, anche di 7-10 giorni totalmente dedicati al wellness nelle sue varie sfumature. Attualmente, però, l’interesse della popolazione si sta spostando su pacchetti benessere che offrono “soggiorni” più brevi nelle strutture. Nello specifico, si tratta di opzioni che, nel giro di sole 2-3 ore, permettono agli ospiti di fruire comodamente dei trattamenti scelti.

5 – Nuove tradizioni di benessere
L’Europa dell’est sarà protagonista di un consistente sviluppo del mercato del wellness, che riguarderà nello specifico i resort. Le strutture ricettive di varie nazioni (come Croazia, Estonia, Georgia, Lettonia, Lituania, Macedonia, Montenegro, Slovacchia e Slovenia), infatti, offriranno le loro tradizioni secolari legate al mondo del benessere al pubblico internazionale.

Richiedi informazioni su come investire nel settore wellness

Tags: , , , , ,

SYS Piscine ristrutturazione
/ by /   News / 0 comments

Ristrutturazione piscine e detrazione fiscale

RISTRUTTURAZIONE PISCINE – DETRAZIONE FISCALE: Per i possessori di piscine ci sono ancora buone opportunità fiscali da sfruttare. In base alle proroghe della legge di stabilità, sono in vigore detrazioni IRPEF per le spese di ristrutturazione.  Dal 1° Gennaio 2016, invece la detrazione tornerà al livello ordinario, comunque interessante, del 36%, con un tetto di spesa massimo fissato a 48.000€.

In queste detrazioni sono comprese anche spese per alcuni lavori riguardanti le piscine. Il documento del governo parla genericamente di interventi di “rifacimento e rinforzo strutture, mantenendo caratteri preesistenti” e di “rifacimento con modifica dei caratteri preesistenti“. Date queste premesse, ecco alcune idee per approfittare degli incentivi intervenendo sulla nostra piscina:

Per sfruttare le detrazioni per la RISTRUTTURAZIONE DELLA PISCINA occorrerà pagare i lavori tramite bonifico bancario o postale, specificando la causale del pagamento, il codice fiscale del pagante e del beneficiario.

Tags: , , ,

SYS Piscine tasse
/ by /   News / 0 comments

Tasse piscina e adempimenti burocratici

La costruzione di una piscina interrata comporta il passaggio della casa nella categoria di lusso? Pagherò più tasse per la mia piscina….?

TASSE PISCINA:  Per essere soggetta ad imposte aggiuntive, la casa deve possedere una piscina con superficie maggiore agli 80mq e almeno 4 delle sotto elencate caratteristiche, portando ad una variazione catastale con conseguente aumento delle imposte ICI e Irpef. Ecco i parametri che determinano il passaggio della casa alla categoria di lusso:

–  Superficie dell’immobile utile superiore a 160mq, ad esclusione di balconi, cantine, garage e terrazzi

–  Superficie utile complessiva delle terrazze superiori ai 65 mq a servizio di una singola unità immobiliare urbana.

  • Abitazione con più di un ascensore per ogni scala, un ascensore di servizio o montacarichi.
  • Altezza libera del piano è superiore a 3,3 m.
  • Abitazione con porte d’ingresso in legno pregiato o con decorazioni pregiate.
  • Pavimentazioni pregiate per il 50% della superficie totale.
  • Pareti eseguite o rivestite per almeno il 30% della loro superficie con materiali pregiati.
  • Soffitti siano decorati con stucchi dipinti a mano.
  • Che sia presente un campo da tennis con superficie maggiore a 650 m.

Influenza sulla rendita catastale
La piscina va comunque accatastata, il che andrà inevitabilmente ad influire sulla rendita catastale dell’immobile, andando ad incidere sul conto dell’IMU o delle tasse sulla casa in generale. Questo aumento è comunque contenuto, difficile da determinare in quanto rigaurda in buona parte i regolamenti comunali. Nel caso di piscina inferiore agli 80 m2, è considerata vano accessorio indiretto, conta per 1/4 di vano, l’eventuale aggravio catastale sarà molto ridotto.

La classe corretta per accatastare una piscina è la C/4 Fabbricati e locali per esercizi sportivi (senza fine di lucro).

Tags: , , ,

SYS Piscine intonaco osmotico
/ by /   News / 0 comments

Intonaco osmotico per Piscine – finiture naturali e personalizzabili

INTONACO OSMOTICO  – RIVESTIMENTI ESCLUSIVI AD EFFETTO NATURALESYS Piscine intonaco

Intonaco osmotico per piscine, microcemento. Il Rivestimento della piscina ed intorno con intonaci scenografici per piscine naturali che permettono di personalizzare la piscina utilizzando colorazioni e forme molto naturali ed accattivanti con finiture molto prossime a ciò che è possibile trovare in natura: sabbia o pietre. Questo permette di naturalizzare l’intervento e soprattutto di personalizzare la piscina rendendola unica nelle forme, nel materiale e nel colore. La posa dell’intonaco osmotico è un lavoro “artigianale”, infatti sono le tecniche di posa e le condizioni ambientali presenti durante la realizzazione dell’intervento che ne caratterizzano il risultato finale. Non è possibile infatti, definire una texture dell’intonaco, sarà l’utilizzo di una determinata tecnica di posa che garantirà il risultato finale ad intonaco asciutto.

intonaco osmotico per vasca e pareti zona umida

SYS Piscine vasca in cemento e impermeabilizzazione con intonaco interna

vasca in cemento e impermeabilizzazione con intonaco interna

Tipologia prodotto: Intonaco osmotico per piscina – microcemento per piscina
i prodotti utilizzati sono costituiti da un protocollo applicativo caratterizzato dall’utilizzo di un sistema cementizio polimerico, adattabile su superfici interne ed esterne della piscina, personalizzabile nel colore e dallo spessore millimetrico in grado di seguire qualsasi forma mantenendo inalterato il design di progetto. Il prodotto è caratterizzato da:
• eccellenti proprietà di impermeabilizzazione
• ottima adesione ad ogni supporto
• resistenza e durabilità con un normale utilizzo della piscina
• facile manutenzione

Applicazione Intonaco Osmotico in piscina
L’applicazione è prevista su supporto cementizio o reso tale attraverso rasatura cementizia del supporto stesso. La posa in opera avviene su più fasi:

  • pulitura del supporto e preparazione alla posa dello strato impermeabilizzante, caratterizzato da resistenza a pressioni idrostatica sia negativa che positiva
  • posa in opera del supporto impermeabilizzante, in due mani, armato con rete in fibra di vetro che ne aumenta le caratteristiche e performace di tenuta nel tempo
  • posa dello strato decorativo osmotico in 4 mani, rispettivamente n°2 mani di intonaco a gralunometria sostenuta detto Base e n°2 mani di finitura detto top.

Dopo queste fasi, atteso il tempo di asciugatura del materiale, durante il quale il materiale stesso acquisisce performance di flessibilità, rigidità e resistenza all’abrasione, si può procedere con il riempimento della piscina.

Profondità tridimensionale -Effetti e Colorazioni intonaco osmotico in piscina:

Effetto spiaggia e colori personalizzati, consentono di ottenere finiture molto naturali o tecniche e moderne attraverso l’utilizzo di pigmenti e colorazioni accattivanti che rendono l’intervento contemporaneo o moderno. Inoltre la tecnica di posa utilizzata conferisce all’acqua la rifrazione della luce che crea un suggestivo scenografia insieme al movimento dell’acqua. Creano sensazioni di profondità tridimensionale.
La finitura comunque resterà leggermente ruvida in modo da garantire il grip necessario per non scivolare in piscina.

Manutenzione Intonaco Osmotico – Buone prassi e controlli programmati.
L’intonaco osmotico è un prodotto di tipo cementizio, caratterizzato da una determinata resistenza ai parametroi chimico fisici della piscina imposti dal ogni produttore. La caratteristica “osmotica” dell’intonaco significa che il materiale assorbe il liquido fino a saturazione, dopo di che ne blocca il passaggio verso l’esterno. Questo comportamento garantisce l’impermeabilità e la tenuta dell’acqua della vasca, ma bisogna considerare che l’intonaco assorbendo l’acqua è sollecitato dalla chimica presente all’interno della stessa per la disinfezione della piscina, quindi assorbe di continuo valori differenti di acidi ed è soggetto ad escursioni del valore di ph che sono funzione di tanti fattori, soprattutto fattori ambientali.

Tabella limiti imposti dal produttore
Per garantire nel tempo un perfetto mantenimento delle superfici dell’opera è consigliabile attenersi alle normali pratiche di governo e salvaguardia delle acque e della struttura; pratiche da mantenere anche durante il periodo in cui la piscina non viene utilizzata.

Particolare attenzione va posta nell’osservanza di un perfetto pH dell’acqua: esso deve essere mantenuto costante tra 7,2 – 7,6.

– un pH basso potrebbe favorire aggressioni chimiche alle pareti
– un pH alto potrebbe favorire lo sviluppo di incrostazioni calcaree.

Inoltre qui di seguito Vi segnaliamo altri valori dell’acqua a cui fare riferimento per il mantenimento delle superfici:

Durezza dell’acqua 15-25 °f
Cloro libero da 0.6 a 1.0 mg/l (ppm)
Cloro combinato inferiore a 0.4 mg/l (ppm)
Cloro totale inferiore a 1.4 mg/l (ppm)
Acido cianurico da 25 a 50 mg/l (ppm)
Alcalinità da 80 a 125 ppm

Questi parametri sono comuni a quasi tutte le tipologie di rivestimento di tipo cementizio, pertanto sarà la buona cura della piscina e il mantenimento dei corretti parametri dell’acqua che vi garantiranno sempre una perfetta qualità del rivestimento, preservandolo da usura e soprattutto dalla necessità di riconsolidare lo strato decorativo.

Tags: , , , , , , ,

SYS Piscine piscine naturale
/ by /   News / 0 comments

Piscina Effetto Naturale

PISCINA EFFETTO NATURALE , l’utilizzo di intonaci scenografici, monocolore per il rivestimento delle piscine con struttura in cemento armato, si stanno sempre piu’ diffondendo in Italia.
Negli ultimi anni infatti, dall’estero, soprattutto dagli Stati Uniti, dove queste tecniche di rivestimento sono diffuse oramai da molti anni,sono arrivate da noi, tramite diversi rivenditori, sistemi di rivestimento del cemento armato particolarmente accattivanti e scenograficamente attraenti con finiture colorate, molto vicine a cio’ che la natura ha sempre prodotto come la sabbia, la pietra, la terra.

Lo sviluppo inoltre di nuovi tipi di metodologie costruttive delle piscine, accompagnate da una coscienza ecologica, fomentata soprattutto dagli architetti ambientalisti, e da una clientela sempre piu’ selezionata ed esigente,sta introducendo con sempre maggiore forza questi sistemi di rivestimento grazie al loro effetto naturale

Questo tipo di finiture, sono applicate generalmente quasi sempre a mano, con spessori diversi a seconda del tipo di prodotto, con sistemi di lisciatura più o meno accurati, piu’ o meno evidenti e accurati.

La loro struttura chimica varia a seconda del modello di prodotto,che puo’ essere a matrice plastica quindi contenente resine mono o bicomponenti, o a matrice cementizia quindi contenenti inerti silicei e cementi di varia colorazione e durezza.

Ovviamente piu’ il componente strutturale contiene cementi e quarzi e piu’ l’effetto finale sara’ scenograficamente naturale, viceversa piu’ la miscela conterra’ resine sintetiche piu’ l’effetto si allontanera’ dai canoni estetici naturali.

Una causa diretta, inoltre, dovuta alle matrici strutturali dei prodotti’ e ‘ l’effetto visivo della profondita’ tridimensionale.
Infatti i prodotti cementizi che contengono quarzi colorati a vista oltre a dare un colore caratteristico all’acqua dovuto alla riflessione e diffusione nel liquido delle dominanti azzurre dell’atmosfera, creano un effetto naturale
tridimensionale che e’ completamente assente nei prodotti a base di resine , che risultano di conseguenza piatti, interferendo nel colore dell’acqua solo se essi stessi risultano colorati.
Un pò come fanno i liner di PVC o le pitture in clorocaucciu’.

Di contro, i rivestimenti a base cementizia, risultano essere piu’ delicati rispetto ad i rivestimenti plastici soprattutto per quel che riguarda la conduzione futura della piscina.

Tags: , , , , ,

/ by /   News / 0 comments

Riaprire la piscina ? 5 Consigli Utili….

RIAPRIRE LA PISCINA , 5 consigli utili per tornare a rivivere l’outdoor, il giardino. Non è ancora il momento, ma manca poco, è opportuno iniziare a prepararsi al meglio per riaprire la piscina, così da non trovarvi all’ultimo minuto con gli arredi da sistemare, scale e trampolini da montare e piscina da pulire! Se vi piace aver tutto sotto controllo prendete carta e penna e iniziate a compilare una lista delle “cose da fare”, quando sarà il momento di cancellare le voci che avete segnato, proverete anche una certa soddisfazione.

Le 6 cose da fare per riaprire la piscina:

1 ) Iniziare l’attività facendo un giro di ricognizione del vostro giardino. Valutate prima di tutto se dovete potare piante, falciare prati o smuovere terreno! Questi lavori creano un po’ di subbuglio e molti residui organici da smaltire, per questo è opportuno pulire “il grosso” per poi concentrarsi sul resto.

2 ) Vi ricordate dove avete messo gli arredi da giardino? Si? Bene, quelli si possono già tirar fuori e pulire per bene, nel caso ce ne fosse bisogno. Magari non farà ancora caldo, ma la prima domenica di sole sarete felici di trascorrerla sul vostro sdraio in giardino con gli amici!

3 ) Se quando avete chiuso la piscina avete tolto trampolino e scalette, tirate fuori anche quelle, controllate di aver tutti i pezzi e mettetele da parte: tra poco toccherà a loro. Controlliamo inoltre il robot per la pulizia della piscina, una messa a punto non guasta mai !!!

4 ) Piantate le primule nelle fioriere e annotate le cose che vi mancano per abbellire come vorreste il giardino, quest’anno potreste comprare qualche lanterna da lasciare a bordo piscina, oppure delle nuove federe colorate per i tessili esterni, o ancora asciugamani coordinati per gli ospiti: avanti, non è questo il momento per porsi dei limiti!

5 ) Arredate con charme il vostro solarium o bordo piscina, scopri le nuove proposte di SYS Piscine legate al mondo delle strutture ombreggianti  da bordo piscina.

6 ) Chiamate il SYS PISCINE per fissare un appuntamento per la riapertura della vostra piscina. Ricordate: non è mai troppo presto, questo per noi è un periodo ricco d’impegni e prima prenotate meglio è.

Tags: , ,

SYS Piscine intonaco
/ by /   News, Rassegna stampa / 0 comments

Premio FORUM PISCINE AWARD 2015

SYS Piscine FORUM PISCINE AWARD 2015Premio conferito a SYS Piscine FORUM PISCINE AWARD 2015 nella categoria PISCINA Commerciale Indoor

La giuria ha ritenuto meritevole di premio l’utilizzo di materiali tipici e la puntuale contestualizzazione di tutti gli elementi che hanno reso possibile l’inserimento di questa piscina all’interno di un borgo contadino risalente al XVIII secolo, mantenendo inalterato lo stile del luogo. L’esperienza maturata nel settore del benessere e delle spa ci ha permesso di progettare e realizzare un’intervento ai limiti dell’immaginabile considerati i materiali naturali impiegati, l’ambiente con alti tassi di umidità e la filosofia Green del NATURALIS BIO RESORT, struttura che ha ricevuto il Green Travel Award, il premio Gist per le eccellenze del turismo sostenibile e responsabile alla Bit 2015 a Milano.

Alleghiamo il link al sito del concorso FORUM PISCINE 2015 e il link della nostra nuova divisione SPA BUSINESS SPECIALIST per lo sviluppo e realizzazione di progetti legati al wellness sostenibile.

Tags: , , , , , , ,

SYS Piscine home spa
/ by /   News / 0 comments

Home spa – come trasformare il bagno in una spa

SYS Piscine home spa

Home Spa Wellness experience tra le mura di casa

Home Spa, spesso nascono da una ristrutturazione del bagno , cantina o della taverna, che viene trasformata in una vera SPA, attraverso l’utilizzo di spazi suggestivi o contenuti.

È una tendenza che si sta affermando sempre più, anche tra i privati, che non rinunciano ad un piccolo lusso quotidiano, scoprendo di poterlo fare anche con budget contenuti.

La cura dei dettagli, il design e soprattutto l’efficienza energetica dei componenti scelti, vi garantiranno un ambiente unico e personalizzato nella tua piccola oasi di relax.

Scegliamo sempre il meglio per i nostri clienti e lo adeguiamo per ogni situazione e contesto.

SYS PISCINE offre tutto il supporto di progettazione, ideazione e realizzazione del centro benessere domestico, garantendo il massimo della qualità ed il nostro inconfondibile Italian Style.

SYS PISCINE progettazione e realizzazione di piscine e spa in Puglia. Contattaci su info@syspiscine.it

EN – Home Spa, often arise from a bathroom renovation, old cellars or the tavern, which is transformed into a real SPA, through the construction of a small spa also in contained spaces. It is a trend that is becoming more, even between individuals who don’t want to miss a little luxury everyday, discovering to also be able to do with budgets.

The care of the details, the design and especially in the energy efficiency of the components chosen, will ensure that you have a unique environment is customized in your small oasis of relaxation. Always choose the best for our customers, and we obey for each situation and context.

SYS PISCINE offers all the support design, design and implementation of the wellness center home, ensuring maximum quality and our unmistakable Italian Style.

Visita La nostra divisione SPA BUSINESS SPECIALIST

SYS PISCINE – La cura del progetto in ogni dettaglio

 

 

Tags: , , , , , , , , , , ,

1 2 3 4